Una prima assoluta quella che si è tenuta il 5 novembre 2018  al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, dove è andato in scena lo spettacolo del maestro Peppe Vessicchio «La musica fa crescere i pomodori». Un concerto originalissimo nel quale il direttore, protagonista assieme al suo ensemble «I Solisti del Sesto Armonico», ha disegnato magiche traiettorie musicali spaziando dalle arie di Vivaldi alle hit fusion dei «Weather Report» alle colonne sonore da film di Ennio Morricone, dalla musica senza tempo di Domenico Modugno alle canzoni di Sanremo che hanno consegnato Vessicchio alla storia del Festival, fatta di 24 anni di frequentazioni e collaborazioni di riguardo (Zucchero, Gino Paoli, Elio e le storie tese, giusto per citarne alcuni).

Uno spettacolo che andrà in scena prossimamente in diverse città italiane. Un format in cui la musica si mescola al racconto della originalissima ricerca del Maestro che conduce ormai da anni sugli effetti della musica sull’ambiente, in particolare sull’influenza che le frequenze sonore possono esercitare sugli elementi naturali, come le piante e il vino. La musica, grazie alle sue vibrazioni sonore, “armonizza” gli elementi viventi, migliorandoli e proteggendoli.

Uno spettacolo unico nel suo genere, con riferimenti al potere armonico della musica, alle sperimentazioni sugli innovativi “non-trattamenti convenzionali” che hanno conquistato il tempo e le attenzioni del maestro, e un programma musicale che avrà il suo battesimo proprio sul palcoscenico del Verdi.

Contattaci

Non siamo qui ora. Ma puoi inviarci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt